Arda Solutions s.r.l. | The Informal Blog

servercloud-aug26-1

 

La fine di un era rappresentata dalla lungimiranza (più di 12 anni!!) di un sistema operativo che, volenti o nolenti, ha fatto il bello e il cattivo tempo in molte aziende accompagnando (seppur marginalmente) la transizione dal mondo enterprise al mondo cloud. Scade oggi il supporto Microsoft per Windows Server 2003, pochi quelli pronti, pochi quelli che credono sia VERAMENTE necessario migrare entro oggi, ma chi è già passato alle versioni successive ha la possibilità di testare un nuovo ventaglio di opportunità e “restare al sicuro” sotto il cappello del supporto Microsoft

Questo post si discosta un po’ dai soliti post “d’opinione” o tecnici che siete stati abituati a leggere in questi mesi. Come Arda Solutions però, non possiamo negare che questi ultimi mesi sono stati scanditi da un ritmo incalzante per permettere a tutti i clienti di migrare verso un sistema operativo supportato prima del termine.

Continuiamo imperterriti le nostre attività e grazie alle capacità e all’esperienza ormai la migrazione verso Windows server 2012 (compresa l’elevazione funzionale delle foreste AD e le integrazioni di schema) si fanno con una certa sicurezza.

Rileviamo però, in buona parte dei casi (sempre meno per fortuna), una certa resistenza a vivere la data di scadenza come un deadline importante. Molti sono portati a pensare che, anche senza avere aggiornamenti e lo stesso supporto Micorosft, l’upgrade e la migrazione possa essere fatto in maniera indolore anche “dopo”.

Naturalmente la migrazione può essere pianificata anche dopo ma, è abbastanza logico pensare che, come successe per Windows XP molti approfitteranno di bug non ancora conosciuti e falle del sistema per infettare l’infrastruttura, e questa volta si tratta di server, non di client (potenzialmente isolabili)

Microsoft da tempo a messo ha disposizione tantissime risorse necessarie a comprendere al meglio “che cosa vuol dire migrare”, perché farlo e in che modo… Va da se, che a seconda del grado di complessità della foresta o dei servizi sul server sarà necessario una verifica coerente.

Infine, oltre ai problemi di sicurezza e stabilità e supporto derivanti dal mancato supporto Microsoft, scegliere di migrare verso Windows Server 2012 (o, fra poco, superiori) permetterà anche di elevare l’infrastruttura ad un nuovo grado di gestione.

Infondo, i nuovi sistemi operativi Microsoft sono nati in seno (o dopo) l’adozione massiva del cloud e dell’automation e portano con se moltissime novità (descritte, per esempio, qui) aiutando la stessa azienda a supportare il business che evolve, a stare al passo coi tempi, e a risparmiare in termini di tempo e di gestione.

 

Leave a Reply